X
X
Top

press

JazzLife Magazine (Japan) – Angelo Mastronardi among the top 10 new independent Jazz Producer in the World with GleAM Records

In the March issue of JazzLife Magazine, a prestigious Japanese Jazz Magazine, we read an article dedicated to the new independent labels of International Jazz. A selection of 10 companies from all over the world chosen for the value and ambition of their productions. GleAM Records is among these 10 labels (the only Italian company selected) along with Cellar Live/Cellar Music/Reel To Reel, Edition Records, Greenleaf Music, moonjune Records, Moserobie Records, Posi-Tone Records, Pyroclastic Records, We Jazz Records, Whiriwind Records.

The article is edited by Kazune Hayata and also reports a couple of notable productions of 2022 for each record label. From our catalog have been selected albums “Evergreen” by the pianist Justin Salisbury and “Everyday Life” by the guitarist Edoardo Liberati.

“In recent years, the overseas independent label movement has been active. Almost every day, new productions are published by labels all around the world. However, the movement of independent labels is not necessarily new, and if you look back at history, Blue Note Records, the world’s leading Jazz label, was an extremely small business when it was founded in 1939. In this column, we would like to introduce some of the new labels that have demonstrated their uniqueness in recent years and are doing ambitious production activities.”

Kazune Hayata on JazzLife Magazine

«ROUGH LINE» DI ANGELO MASTRONARDI, UNA NUOVA LINEA DI DEMARCAZIONE (GleAM Records) di Francesco Cataldo Verrina

«ROUGH LINE» DI ANGELO MASTRONARDI, UNA NUOVA LINEA DI DEMARCAZIONE

«ROUGH LINE» DI ANGELO MASTRONARDI, UNA NUOVA LINEA DI DEMARCAZIONE (GleAM Records) di Francesco Cataldo Verrina Recensione a cura di Francesco Cataldo Verrina Angelo Mastronardi è un personaggio multiforme: artista e imprenditore, editore e formatore, compositore e fondatore della GleAM records, etichetta particolarmente attenta ai nuovi fermenti jazzistici. La sfaccettata personalità del Mstronardi-pianista si sostanzia...Continue reading...

Continue reading

LUIGI ONORI Intervista Angelo Mastronardi su IL MANIFESTO

LUIGI ONORI Intervista Angelo Mastronardi su IL MANIFESTO

L’era della «musica liquida» tra trappole e esperienze rituali – Le possibilità delle piattaforme, lo status di vinili e cd, i progetti produttivi Intervista a cura di Luigi Onori “Se comprate un’auto di ultima generazione non avete scelta, dovete ascoltare musica da radio, cellulare o piattaforme: non solo i cd, anche le usb sono finite in...Continue reading...

Continue reading

Con “Rough Line”, prodotto dalla GleAM Records, Angelo Mastronardi, giunto alla sua terza fatica da leader, dimostra uno stile pianistico originale e maturo e una solida sensibilità compositiva, capace di far convivere in modo equilibrato tradizione e sperimentazione.

Angelo Mastronardi e il suo album “Rough Line” su JAZZIT Magazine

Con “Rough Line”, prodotto dalla GleAM Records, Angelo Mastronardi, giunto alla sua terza fatica da leader, dimostra uno stile pianistico originale e maturo e una solida sensibilità compositiva, capace di far convivere in modo equilibrato tradizione e sperimentazione. Recensione a cura di Fabio Caruso “Rough Line” è il tuo terzo album da leader, dopo “Like...Continue reading...

Continue reading

Angelo Mastronardi e il suo album “Rough Line” su A PROPOSITO DI JAZZ

Angelo Mastronardi e il suo album “Rough Line” su A PROPOSITO DI JAZZ

Con questo terzo album da leader, il pianista si ripresenta con la formula preferita del trio assieme al batterista palermitano Melo Miceli e al contrabbassista americano Rogers Anning. In programma 6 composizioni originali scritte dal leader e due standard, “All Things You Are” (J.Kern / O. Hammerstein II) e “Oleo” (S. Rollins). Il terreno è...Continue reading...

Continue reading

2020-Rough-Line-GleAM-RecordsIRD-JazzitLikes-Awards-2020

Angelo Mastronardi e il suo album “Rough Line” su JazzEspresso

Rough Line è un disco eclettico che mette in mostra le diverse anime di Mastronardi: lo swing, il jazz rock, l’amore per il virtuosismo ma anche allo stesso tempo per la semplicità, il gusto per la sperimentazione e l’originalità molto ben combinati con la conoscenza della tradizione. Recensione a cura di Eugenio Mirti Featured LinkAngelo...Continue reading...

Continue reading

© 2022-2024 – Made with ♥ by Arobas Web Solutions
Privacy Policy •